Riequilibrio Biologico del Terreno Organico

La Vita è un fenomeno meraviglioso entro cui è evoluta e abita
la Mente dell’Essere Umano in unità sinergica, per cui…

Mens Sana in Corpore Sano”.

La Civiltà tecnologica e l’agro-chimica, gestite da interessi avidi e irresponsabili, hanno inquinato tutte le matrici del Pianeta: Terra, Acqua, Aria e la CATENA ALIMENTARE, … per cui anche gli esseri umani risultano inquinati da metalli pesanti, pesticidi e diserbanti altamente tossici, residui di OGM, diossine, ecc..

Le capacità naturali di disintossicazione dell’organismo sono messe a dura prova da questo massiccio e diffuso inquinamento mai verificatosi prima nella storia della vita umana, a cui si aggiunge non di rado la tossicità intrinseca di molti farmaci assunti cronicamente; da tutto questo possono derivarne conseguenze anche serie per la salute: stress ossidativo, alti livelli d’infiammazione dell’organismo, disturbi immunitari, allergie, astenia psicofisica, stanchezza cronica, intossicazione cellulare, epatica e del sangue, disturbi intestinali anche gravi, cancro dilagante, malattie neurodegenerative (SLA, Sclerosi multipla, Parkinson, Alzheimer), disturbi del neurosviluppo nei bambini e anche autismo, ecc.
Il primo passo per una disintossicazione profonda è costituito da una alimentazione BIO, con prodotti agro-alimentari privi di pesticidi e diserbanti altamente tossici, residui di OGM, ecc.; inoltre si devono privilegiare gli alimenti non raffinati ad Alta Densità di Nutrienti.
Il riequilibrio alimentare è la base di partenza per un più generale e necessario Riequilibrio Biologico del Terreno Organico, le cui principali fasi sono:

  1. Disintossicare Fegato, Sangue, Cellule. Per questa importante funzione sono utili estratti di piante ad azione drenante ed epato-depurativa (carciofo, tarassaco, betulla, cardo mariano), sostanze naturali chelanti (tra cui il Silicio organico) dei metalli tossici presenti nell’organismo e anche nel tessuto nervoso
  2. Riequilibrare l’ecosistema intestinale (microbiota). Nell’intestino umano vivono alcune centinaia di specie batteriche benefiche, molte delle quali specifiche per i singoli individui (adattate).
    Da molti anni oramai i ricercatori hanno scoperto che l’equilibrio tra le varie specie batteriche (benefiche e nocive) influisce notevolmente sulla salute generale delle persone ed in particolare sul Sistema immunitario e sul Sistema Nervoso, in quanto il microbiota produce anche molecole con effetti immunitari e neuroattivi (potenzialmente antidepressivi).
    Per questi e molti altri motivi, c’è unanimità nel mondo scientifico sull’importanza decisiva di riequilbrare e/o ricolonizzare il microbiota impoverito e/o alterato dal frequente uso di antibiotici, conservanti negli alimenti ed in generale da una alimentazione scorretta, agendo sia a livello nutrizionale, sia con opportuni probiotici (ceppi di batteri utili selezionati).
  3. Nutrire la Bio-chimica cellulare. Per mantenere e/o recuperare la salute e vivere al meglio il Benessere Psicofisico, è necessario che la speciale “chimica della vita”, ovvero la “Bio-chimica” che nutre e sostiene la materia vivente e l’intero organismo, funzioni ottimamente!
    Le funzioni di cellule, tessuti, organi e apparati sono alimentate da innumerevoli percorsi metabolici che trasformano ed elaborano sia i nutrienti e le molecole contenuti negli alimenti, sia quelle prodotte e/o secrete dall’organismo stesso. Tutto queste avviene per tramite di decine di migliaia di specifiche e speciali reazioni Biochimiche (alcune delle quali costituiscono l’oggetto delle analisi di laboratorio, di routine o specialistiche), che fuori della materia vivente in natura non avvengono.
    Per comprendere i collegamenti che ci sono tra alimentazione, nutrizione cellulare e bio-chimica, dobbiamo entrare un po’ più in dettaglio (pur rimanendo in un contesto divulgativo) e parlare di “catalisi enzimatica”, che si può tradurre in accelerazione delle reazioni bio-chimiche per mezzo di enzimi (molecole proteiche prodotte dall’organismo sulla base del patrimonio genetico delle specie e dei singoli individui).
    Se gli enzimi non riescono a svolgere al meglio le reazioni di catalisi enzimatica (a causa di mutazioni genetiche o di problemi fisio-patologici), rallentano o si bloccano le reazioni bio-chimiche da essi attivate, con ripercussioni importanti e anche gravi sull’attività cellulare, di tessuti e organi… e compromissione dello stato di salute generale dell’organismo

Fin qui tutto chiaro? Sì… ma la nutrizione che c’entra??
Ecco il punto chiave, la nutrizione c’entra eccome con la salute ed il Ben-Essere delle persone… ma per capirlo davvero bisogna aggiungere l’ultimo tassello al mosaico finora descritto della Bio-chimica:

GLI ENZIMI funzionano solo in presenza dei CO-ENZIMI
…e i coenzimi sono NUTRIENTI apportati con una
corretta Nutrizione vitalizzante!

Nutrizione ricca di Vitamine e Coenzimi…
per attivare e riequilibrare la Bio-chimica cellulare

Bisogna quindi assicurare un adeguato apporto di vitamine e minerali con funzioni co-enzimatiche e anche di antiossidanti e altre molecole naturali nutraceutiche, mediante una Nutrizione ricca di alimenti ad Alta Densità di Nutrienti e con un Piano personalizzato di integratori per la Nutrizione Cellulare e la correzione degli squilibri.
Le tabelle sottostanti sulle proprietà e funzioni Bio-chimiche di Vitamine e Minerali sono solo un piccolo cenno degli effetti del rapporto tra le carenze di questi micro nutrienti e lo stato di salute psicofisico.

CONCLUSIONE
Se la Bio-chimica cellulare e l’attività degli enzimi
non sono al top… l’organismo non funziona a dovere
non c’è BenEssere… e nascono o si sviluppano le patologie!